QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

DISPOSIZIONI DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREVENZIONE ED IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19  - A.S. 2021-2022

EMANA

il seguente dispositivo per l’attuazione delle misure di prevenzione e contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-19

 

A tale scopo, si specifica quanto segue:

- L’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Ettore Majorana di Troina è tenuto a dare attuazione alle indicazioni fornite dal Ministero dell’Istruzione e alle Linee Guida stabilite a livello nazionale per la ripresa delle varie attività didattiche, secondo le specificità e le singole esigenze connesse alla peculiarità dell’Istituto, anche attraverso la collaborazione e specifici accordi con l’Ente Locale per l’organizzazione delle attività e l’ottimizzazione delle risorse disponibili, al fine di tutelare la salute delle persone presenti all’interno dell’Istituto e garantire la salubrità degli ambienti;

- Il Dirigente Scolastico (che esercita le funzioni di datore di lavoro nelle scuole statali) informa tutto il personale (interno ed esterno all’Istituto), gli studenti, le famiglie degli alunni e gli utenti tutti sulle regole fondamentali di sicurezza e igiene che devono essere adottate in tutti gli ambienti della scuola, attraverso informazione dirette ed una costante ed aggiornata pubblicazione di documenti e circolari in apposite aree predisposte sul Sito web istituzionale. Pertanto seguiranno ulteriori apposite iniziative di formazione ed aggiornamento per il personale e per gli studenti allo scopo di fornire la più ampia e consapevole informazione sulle misure di prevenzione sanitarie COVID-19 e sulle metodologie per la didattica digitale integrata.

 

FINALITÀ DEL PRESENTE DOCUMENTO

Il presente documento ha la finalità di offrire a tutto il personale in servizio, alle studentesse, agli studenti, alle loro famiglie e agli utenti tutti precise indicazioni al fine di garantire la ripartenza della Scuola in sicurezza.

 

COLLABORAZIONE

È necessario che le famiglie, le studentesse e gli studenti si attengano scrupolosamente alle indicazioni contenute nel presente documento al fine di garantire lo svolgimento delle attività didattiche in sicurezza. La situazione di contagio da virus SARS-CoV-2 richiede l‘adozione di particolari attenzioni per la tutela della salute dell’intera Comunità scolastica; nella consapevolezza che la ripresa delle attività didattiche, seppur controllata, non consente di azzerare il rischio di contagio, il rischio di diffusione del virus va ridotto al minimo attraverso l’osservanza delle misure di precauzione e sicurezza.

L’alleanza tra Scuola e Famiglia costituisce un elemento centrale nella strategia del contenimento del contagio. I comportamenti corretti di prevenzione saranno tanto più efficaci quanto più rigorosamente adottati da tutti in un clima di consapevole serenità e di rispetto reciproco, fondato sul dialogo e sulla condivisione degli obiettivi di tutela della salute e di garanzia dell’offerta formativa per tutti i protagonisti della vita scolastica. Tale alleanza educativa trova piena esplicitazione nel Patto Educativo di Corresponsabilità, comprensivo delle norme di comportamento in relazione alla prevenzione del Covid-19.

 

Come già sperimentato durante lo scorso anno scolastico, si ricorda che la la collaborazione di genitori e docenti, l’attenzione preventiva a sintomi riconducibili al Covid e la comunicazione tempestiva al Dirigente Scolastico per poter mettere in atto eventuali azioni di monitoraggio sono di fondamentale importanza per prevenire situazioni di diffusione incontrollata del virus.

 

Per opportuna conoscenza, si riportano di seguito i sintomi più comuni di COVID-19 nei bambini: febbre, tosse, cefalea, sintomi gastrointestinali (nausea/vomito, diarrea), faringodinia, dispnea, mialgie, rinorrea/congestione nasale; sintomi più comuni nella popolazione generale: febbre, brividi, tosse, difficoltà respiratorie, perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell'olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia), rinorrea/congestione nasale, faringodinia, diarrea (ECDC, 31 luglio 2020).

 

I genitori sono tenuti ad inviare tempestiva comunicazione di eventuali assenze per motivi sanitari ai Responsabili di Plesso in modo da rilevare eventuali cluster di assenze nella stessa classe.

Le famiglie e gli operatori scolastici sono tenuti a dare comunicazione immediata al Dirigente Scolastico e al Referente scolastico per COVID-19 del Plesso nel caso in cui, rispettivamente, un alunno o un componente del personale risultassero aver avuto un contatto stretto con individuo positivo al COVID-19.

 

REQUISITI PER L’INGRESSO E LA PERMANENZA NEI LOCALI DELLA SCUOLA

Chiunque entri a scuola è tenuto a compilare un registro degli accessi, con annessa dichiarazione di assenza di cause impedienti legate al Covid-19. Nel registro dovranno essere indicati i dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza), recapiti telefonici, data di accesso e tempo di permanenza. Tali informazioni sono necessarie anche per l’eventuale ricostruzione dei contatti stretti.

Inoltre, ai sensi del D.L. 111 del 6 agosto 2021:

  • l’accesso ai locali dell’Istituto è consentito solo al personale scolastico in possesso di Green Pass;
  • è fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, fatta eccezione per i bambini di età inferiore ai sei anni, per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive;
  • è raccomandato il rispetto di una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano;
  • è fatto divieto di accedere o permanere nei locali scolastici ai soggetti con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°

All’interno di ogni aula saranno presenti altri registri nei quali dovranno essere puntualmente annotati ingressi ed uscite, sempre al fine di facilitare eventuali ricostruzioni di contatti stretti.

L’eventuale rientro a scuola ingresso del personale e degli studenti già risultati positivi all’infezione da COVID-19, certificato dall’autorità sanitaria, deve essere preceduto da una preventiva comunicazione avente ad oggetto la certificazione medica da cui risulti l’ “avvenuta negativizzazione” del tampone, secondo le modalità previste e rilasciata dal Dipartimento di prevenzione territoriale di competenza.

 

REQUISITI DI ACCESSO E PERMANENZA A SCUOLA PER IL PERSONALE SCOLASTICO

Ai sensi del D.L. 111 del 6 agosto 2021:

  • l’accesso ai locali dell’Istituto è consentito solo al personale in possesso di Green Pass;
  • è fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, fatta eccezione per i bambini di età inferiore ai sei anni, per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive;
  • è raccomandato il rispetto di una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano;
  • è fatto divieto di accedere o permanere nei locali scolastici ai soggetti con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°

 

CONTROLLO GREEN PASS PER IL PERSONALE SCOLASTICO

Secondo quanto previsto dal D.L. 111/21, a decorrere dall’1 settembre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, tutto il personale scolastico docente ed ATA è tenuto a possedere ed esibire quotidianamente all’ingresso del posto di lavoro apposito Green Pass (GP) mostrando il QR Code del proprio certificato verde COVID-19, in formato digitale oppure cartaceo, ed esibendo contestualmente il proprio documento d’identità.

 

Il dipendente che non esibirà il suddetto GP non potrà assumere servizio e risulterà assente ingiustificato per i primi 4gg. Nei suoi confronti si applicherà una sanzione amministrativa pecuniaria depenalizzata da 400,00 a 1.000,00 euro, con raddoppio in caso di reiterazione. Il mancato possesso e/o mancata esibizione del GP da parte del personale scolastico, a decorrere dal quinto giorno di assenza, è considerata assenza ingiustificata e determina la sospensione del rapporto di lavoro con mancata erogazione della retribuzione ed altri compensi o emolumenti comunque denominati.

 

Rilascio del Green Pass

A mero titolo informativo si specifica che il rilascio del green pass può avvenire al verificarsi delle seguenti condizioni:

  • aver completato il ciclo vaccinale;
  • aver effettuato la prima dose o il vaccino monodose da almeno 15 giorni;
  • essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti;
  • essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti.

 

Modalità di controllo del green pass

Nelle more di diverse indicazioni ministeriali, la verifica del GP avverrà tramite apposita applicazione di verifica nazionale “APP VerificaC19” con la seguente modalità:

  1. La Certificazione è richiesta dal verificatore all’interessato che mostra il relativo QR Code (in formato digitale oppure cartaceo);
  2. L’APP VERIFICA C19 legge il QR Code, ne estrae le informazioni e procede con il controllo del sigillo elettronico qualificato;
  3. L’APP VERIFICA C19 applica le regole per verificare che la Certificazione sia valida;
  4. L’APP VERIFICA C19 mostra graficamente al verificatore l’effettiva validità della Certificazione nonché il nome, il cognome e la data di nascita dell’intestatario della stessa;

 

Ai verificatori basterà inquadrare il QR Code della certificazione verde Covid-19, che si può esibire in formato cartaceo o digitale, e accertarsi della validità e dei dati identificativi. Per il rispetto della privacy, ai fini della verifica da parte dell’operatore occorre esibire solo e soltanto il QR Code e, nel caso di impossibilità di identificazione personale, il documento di identità per verificare che il GP esibito sia effettivamente quello del dipendente.

 

Certificazione di esenzione alla vaccinazione anti-COVID-19.

Con circolare n. 35309 del 4 agosto 2021, il Ministero della Salute ha disciplinato la situazione dei soggetti per i quali la vaccinazione anti SARS-CoV-2 viene omessa o differita in ragione di specifiche e documentate condizioni cliniche che la rendono in maniera permanente o temporanea controindicata. La certificazione di esenzione alla vaccinazione anti-COVID-19 è rilasciata dalle competenti autorità sanitarie in formato anche cartaceo e, nelle more dell’adozione delle disposizioni di cui al citato decreto-legge n.105/2021, ha validità massima fino al 30 settembre 2021. Fino a tale data, sono pure validi i certificati di esclusione vaccinale già emessi dai Servizi Sanitari Regionali. Salvo ulteriori disposizioni, le certificazioni potranno essere rilasciate direttamente dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi Sanitari Regionali o dai Medici di Medicina Generale o Pediatri di Libera Scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale. La certificazione deve essere rilasciata a titolo gratuito e dovrà contenere:

  1. i dati identificativi del soggetto interessato (nome, cognome, data di nascita);
  2. la dicitura “soggetto esente alla vaccinazione anti SARS-CoV-2. Certificazione valida per consentire l’accesso ai servizi e attività di cui al comma 1, art. 3 del DECRETO-LEGGE 23 Luglio 2021, n 105”;
  3. la data di fine di validità della certificazione, utilizzando la seguente dicitura “certificazione valida fino al “ (indicare la data, al massimo fino al 30 settembre 2021);
  4. dati relativi al Servizio vaccinale della Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale in cui opera come vaccinatore COVID-19 (denominazione del Servizio – Regione);
  5. timbro e firma del medico certificatore (anche digitale);
  6. numero di iscrizione all’ordine o codice fiscale del medico certificatore.

 

Le presenti modalità di verifica del Green Pass potranno subire modifiche in relazione all’emanazione di apposito DPCM e relativa Circolare ministeriale o indicazioni che dovessero pervenire dal Ministero circa l’attivazione di altre modalità di verifica tramite piattaforma telematica.

 

REQUISITI DI ACCESSO E PERMANENZA A SCUOLA PER ALUNNI, GENITORI E UTENTI

Ai sensi del D.L. 111 del 6 agosto 2021, per accedere a scuola:

  • è fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, fatta eccezione per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive;
  • è raccomandato il rispetto di una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano;
  • è fatto divieto di accedere o permanere nei locali scolastici e universitari ai soggetti con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°

 

ULTERIORI DISPOSIZIONI PER GLI ALUNNI

Il controllo della temperatura corporea dovrà essere fatto quotidianamente dai genitori prima che gli alunni si rechino a scuola.

A campione e in tutti i plessi la temperatura potrà comunque essere misurata anche attraverso il termo scanner di cui la scuola è dotata.

Allo scopo di ridurre il rischio di assembramenti, nonché di interferenza nei percorsi di ingresso e uscita, ciascun gruppo accederà all’edificio scolastico attraverso vari ingressi.

Al momento dell’ingresso in aula gli alunni dovranno igienizzare le mani con il gel disponibile in ogni locale. La stessa operazione dovrà essere eseguita ogniqualvolta se ne ravvisi la necessità.

All’interno dei locali scolastici gli alunni dovranno rispettare le indicazioni dei docenti relativamente ai percorsi da seguire, al distanziamento da mantenere e all’igiene delle mani. Nello specifico si ricordano alcune regole fondamentali per gli alunni:

  • In presenza di sintomi di infezioni respiratorie acute (febbre, tosse, raffreddore) parlarne subito con i genitori e NON venire a Scuola;
  • Al momento dell’ingresso in aula gli alunni dovranno igienizzare le mani con il gel disponibile in ogni locale;
  • Gli alunni di età superiore ai sei anni dovranno indossare la mascherina per tutta la durata della permanenza a scuola, salvo diverse disposizioni normative, anche in tutte le occasioni in cui effettueranno gli spostamenti, sia interni alle aule, sia all’interno degli edifici scolastici.
  • È sempre necessario mantenere la distanza di 1 metro dai compagni ed evitare gli assembramenti (soprattutto in entrata e uscita) e il contatto fisico con i compagni;
  • Per muoversi all’interno dei locali scolastici è necessario seguire le indicazioni degli insegnanti e rispettare la segnaletica, che impone di utilizzare rigorosamente il lato destro del corridoio secondo il proprio senso di direzione.
  • È necessario lavare frequentemente le mani o usare i gel a base idroalcolica a disposizione in Istituto per tenerle
  • Con cadenza periodica per gli alunni potrà comunque essere acquisita la dichiarazione di assenza di cause impedienti per la presenza a scuola.
  • Anche all’esterno dei locali scolastici, in attesa di accedere al loro interno, gli alunni e i rispettivi genitori dovranno evitare ogni forma di assembramento, dovranno mantenere il distanziamento e dovranno rispettare le norme al momento in vigore.

 

ULTERIORI DISPOSIZIONI PER GENITORI E UTENTI

L’ingresso a scuola di genitori e utenti deve essere limitato alle poche situazioni per le quali si renda inevitabile la presenza fisica a scuola. È fatto obbligo per tutti di ricorrere alle comunicazioni a distanza, per telefono (0935656154  per email (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Al fine di evitare assembramenti e limitare l’ingresso a scuola di individui che non siano alunni e personale scolastico in servizio nei plessi, è necessario che eventuali esigenze di colloquio con docenti, dirigente scolastico e personale di segreteria sia concordate telefonicamente e, ove possibile, gestite in modalità telematica.

È altresì necessario evitare che i genitori portino materiale didattico dopo che gli alunni siano già entrati in classe, al fine di evitare il passaggio di oggetti da una persona all’altra. In ogni caso, comunque, i genitori e gli utenti autorizzati ad entrare a scuola devono registrare la loro presenza negli appositi registri presenti all’ingresso, contestualmente alla dichiarazione di assenza di cause che impediscano l’accesso a scuola ai sensi della normativa sul Covid.

Chiunque abbia sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37.5°C dovrà restare a casa. Pertanto si rimanda alla responsabilità individuale rispetto allo stato di salute proprio o dei minori affidati alla responsabilità genitoriale.

 

In ogni caso, come indicato nel Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza, per limitare l’accesso ai locali dell’Istituto, Il Dirigente Scolastico, con la consulenza del Medico Competente, del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS), in base all'aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), del Protocollo di Intesa del Ministero dell’Istruzione e dei verbali del C.T.S. citati in premessa, dispone le seguenti regolamentazioni da rispettare tassativamente fino al termine dell’emergenza COVID e comunque fino a nuove disposizioni del MI o dell’ Autorità Sanitaria competente.

  • Ordinario ricorso alle comunicazioni a distanza.
  • L’accesso in istituto o negli uffici delle famiglie e dei visitatori esterni (fornitori, esperti esterni, fornitori di servizi e di manutenzione dell'edificio scolastico, tecnici ecc.) è ridotto al minimo e solo se strettamente necessario, limitandolo ai casi di effettiva necessità anche amministrativo-gestionale ed operativa nel rispetto delle regole generali di prevenzione dal contagio, incluso l’uso della mascherina durante tutta la permanenza all’interno della struttura. Non sarà consentito l’ingresso delle famiglie nei plessi per consegna al proprio figlio di materiale scolastico e/o per la merenda dimenticati a casa.
  • Limitazione degli accessi ai casi di effettiva necessità amministrativo-gestionale ed operativa, possibilmente previa prenotazione e relativa programmazione. L’accesso del personale interno e dell’utenza agli Uffici di Segreteria, avverrà esclusivamente dietro appuntamento da fissare contattando il numero telefonico 0935 656154.
  • L’accesso da parte di famiglie e visitatori esterni avverrà a seguito di regolare registrazione dei visitatori ammessi, con indicazione, per ciascuno di essi, dei dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza), dei relativi recapiti telefonici, nonché della data di accesso e del tempo di permanenza.
  • Differenziazione, ove possibile, dei percorsi interni e dei punti di ingresso e di uscita dalla struttura.
  • Pulizia approfondita ed aerazione frequente ed adeguata degli spazi.
  • Rispetto della segnaletica orizzontale e verticale presente nei locali scolastici.
  • Si applicano le regole d’uso delle mascherine che coprano naso e bocca e della disinfezione delle mani prima dell’accesso.
  • Ogni utente o visitatore esterno è tenuto a rispettare le regole previste nel Regolamento di istituto e/o negli appositi disciplinari interni adottati dal  Scolastico, sentiti l’RSPP di Istituto e il Medico Competente, e pubblicati sul Sito dell’Istituzione Scolastica.
  • È stata già predisposta una adeguata segnaletica orizzontale sul distanziamento necessario e sui percorsi da seguire tassativamente una volta entrati nei locali di pertinenza scolastica.
  • L’accesso alla struttura per l’eventuale accompagnamento/ritiro fuori orario dei propri figli deve avvenire da parte di un solo genitore o di persona maggiorenne delegata dai genitori o da chi esercita la responsabilità genitoriale, nel rispetto delle regole generali di prevenzione dal contagio, incluso l’uso della mascherina durante tutta la permanenza all’interno della struttura.

Seguiranno, attraverso apposite circolari, norme specifiche per il ricevimento individuale dei genitori da parte dei docenti.

 

Ulteriori disposizioni per il personale scolastico

Oltre a tutte le misure di prevenzione qui descritte per alunni, genitori ed utenti, i docenti e il personale ATA hanno il dovere di vigilare affinché tutte le disposizioni qui contenute vengano rispettate dagli alunni e di segnalare eventuali criticità riscontrate.

Sarà loro compito, inoltre, compilare e tenere quotidianamente aggiornati i registri degli accessi a scuola (per il personale ATA), i registri di accesso alle aule e agli ambienti (per i docenti) nonché il registro delle pulizie (per il personale ATA).

 

DISPOSIZIONI RELATIVE A PULIZIA E IGIENIZZAZIONE DI LUOGHI E ATTREZZATURE

Il DSGA coordinerà la predisposizione degli incarichi ai collaboratori scolastici e verificherà che essi nel corso dell’anno vengano rispettati quotidianamente. Inoltre, prima della riapertura della Scuola, curerà l’attuazione, ad opera dei Collaboratori Scolastici, di una pulizia approfondita e straordinaria, dei locali della scuola destinati alla didattica e non, ivi compresi androne, corridoi, bagni, uffici di Segreteria e ogni altro ambiente di utilizzo.

Le operazioni di pulizia dovranno essere effettuate quotidianamente, accuratamente e ripetutamente, secondo quanto previsto dal Rapporto ISS COVID-19 n. 12/2021, nonché dal rapporto ISS COVID-19 n. 19/2020. Per la sanificazione ordinaria di strutture non sanitarie (modalità e prodotti) si rimanda a quanto previsto dalla Circolare del Ministero della Salute del 22 maggio 2020.

La pulizia giornaliera e la igienizzazione periodica di tutti gli ambienti dovranno essere assicurati attraverso la predisposizione di un piano di lavoro che dovrà essere documentato attraverso apposito registro quotidianamente aggiornato e sottoscritto dal personale che svolge le operazioni di pulizia ed igienizzazione. Nel piano di pulizia quotidiana saranno inclusi:

- gli ambienti di lavoro e le aule, la palestra, i laboratori e le aree comuni;

- i servizi igienici;

- le attrezzature e postazioni di lavoro o laboratorio ad uso promiscuo;

- materiale didattico e ludico

- le superfici comuni ad alta frequenza di contatto come le maniglie e barre delle porte, delle finestre, sedie e braccioli, tavoli/banchi/cattedre, interruttori della luce, corrimano, rubinetti dell’acqua, pulsanti dell’ascensore, ecc.

I servizi igienici sono dei punti di particolare criticità nella prevenzione del rischio cui quindi dovrà essere posta particolare attenzione per la pulizia giornaliera con prodotti specifici. In tali locali, se dotati di finestre, queste devono rimanere sempre aperte; se privi di finestre, gli estrattori di aria devono essere mantenuti in funzione per l’intero orario scolastico.

L’attività di igienizzazione dei luoghi e delle attrezzature dovrà essere effettuata secondo quanto previsto dal cronoprogramma o, in maniera puntuale ed a necessità, in caso di presenza di persona con sintomi o confermata positività al virus. In questo secondo caso, per la pulizia e la igienizzazione, ci si atterrà alle disposizioni del Ministero della Salute.

Nel caso di eventuale utilizzo di spazi dell’Istituto in orario extrascolastico a cura di Enti/Società esterne (esempio palestra), si stipuleranno precisi accordi per le misure di pulizia e sanificazione degli ambienti a carico di personale dell’Ente esterno/società stessa.

Per le operazioni di pulizia e igienizzazione è necessario utilizzare materiale detergente, con azione virucida, come previsto dal Rapporto ISS COVID-19 n. 12/2021, nonché dall’allegato 1 del Documento CTS del 28 maggio 2020.

È necessario garantire l’adeguata aerazione di tutti i locali, mantenendo costantemente (o il più possibile) aperti gli infissi esterni dei servizi igienici, che devono essere sottoposti a pulizia almeno due volte al giorno, eventualmente anche con immissione di liquidi a potere virucida negli scarichi fognari della toilette.

Durante le operazioni di pulizia è necessario sottoporre a regolare detergenza le superfici e gli oggetti (inclusi giocattoli, attrezzi da palestra e laboratorio, utensili vari, etc.) destinati all’uso degli alunni.

Particolare attenzione alle modalità di sanificazione dovrà essere posta per gli ambienti della scuola dell’Infanzia.

 

DISPOSIZIONI RELATIVE AD IGIENE PERSONALE E DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

È obbligatorio, per chiunque entri o permanga negli ambienti scolastici, adottare precauzioni igieniche (utilizzo del gel per disinfettare le mani) e l’utilizzo della mascherina.

Nei vari ambienti della scuola saranno presenti dei contenitori per lo smaltimento delle mascherine non più utilizzabili.

Come indicato nel “Protocollo d’intesa per garantire il rientro in sicurezza…”, “a prescindere dalla situazione epidemiologica, il dispositivo di protezione previsto per gli studenti è la mascherina di tipo chirurgico”. Il dispositivo di protezione respiratoria previsto per il personale scolastico è la mascherina chirurgica o altro dispositivo previsto eventualmente nel DVR.

Sulla base dell’art. 1, c. 2 lett.a) del D.L. 111 del 2021, “è fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, fatta eccezione per i bambini di età inferiore ai sei anni, per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive”.

Per il personale impegnato con alunni con disabilità, si prevede l’utilizzo di ulteriori dispositivi di protezione individuale, quali camici e visiere.

Al personale scolastico verranno fornite mascherine chirurgiche o di tipo FFP2 in relazione alle specifiche situazioni. Inoltre, come lo scorso anno scolastico, saranno forniti altri DPI quali camici e visiere.

 

DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA MISURA DEL DISTANZIAMENTO

Come indicato nel “Protocollo d’intesa”, si raccomanda il rispetto di una distanza interpersonale di almeno un metro (sia in posizione statica che dinamica) qualora logisticamente possibile e si mantiene anche nelle zone bianche la distanza di due metri fra i banchi e la cattedra del docente.

 

ORGANIZZAZIONE SPAZI

Il lavoro di mappatura operato dal nostro Istituto si è sostanziato in un’attenta valutazione di tutti gli spazi disponibili adeguatamente attrezzati per lo svolgimento delle lezioni in presenza, valutando la differenziazione degli accessi compatibilmente con le caratteristiche strutturali e di sicurezza dell’edificio scolastico, al fine di differenziare e ridurre il carico e il rischio di assembramento, gli spostamenti interni alla scuola, l’organizzazione delle attività ricreative, le attività motorie, le misure specifiche per allievi con bisogni educativi speciali ecc., al fine di definire misure organizzative di prevenzione e protezione atte a mitigare il rischio epidemiologico nel rispetto dei principi di carattere generale sopra declinati, ponendo attenzione anche alle situazioni a rischio di affollamento e aggregazione non strutturata (fuori dal contesto dell’aula).

Appare opportuno sottolineare che il nucleo essenziale della sicurezza per la ripresa scolastica si basa su comportamenti responsabili da parte di tutti (studenti, famiglie e personale della scuola interno ed esterno) nel contesto di una responsabilità condivisa e collettiva.

 

GESTIONE AREE COMUNI

Negli spazi comuni e nei corridoi sono previsti percorsi che garantiscano il distanziamento tra le persone, limitando gli assembramenti, anche attraverso apposita segnaletica.

Per lo svolgimento della ricreazione, delle attività motorie e di programmate attività didattiche, ove possibile e compatibilmente con le variabili strutturali, di sicurezza e metereologiche, si privilegerà lo svolgimento all’aperto, valorizzando lo spazio esterno quale occasione alternativa di apprendimento.

Tutte le classi dell’Istituzione Scolastica effettueranno la pausa socializzante in classe e consumeranno il pasto nella propria classe (ove possibile) oppure in locali all’aperto.

L’accesso agli spazi comuni è subordinato ad una possibilità di ventilazione adeguata dei locali, per un tempo limitato allo stretto necessario e con il mantenimento della distanza di sicurezza.

 

DISPOSIZIONI RELATIVE ALL’AERAZIONE DEGLI SPAZI

In ogni ambiente dovrà essere garantito un buon ricambio di aria, preferibilmente mantenendo, per quanto possibile, un costante e continuo ingresso di aria esterna outdoor all’interno degli ambienti e delle aule scolastiche.

 

NORME DI COMPORTAMENTO IN CLASSE/LABORATORIO

Nel corrente anno scolastico gli studenti rimarranno nell’aula assegnata per tutto il corso delle lezioni e si sposteranno solo per recarsi nei Laboratori, in Palestra o nel cortile dell’Istituto. Gli studenti manterranno il banco e la sedia nella posizione indicata e per tutto il tempo di permanenza a scuola dovranno utilizzare la mascherina, garantendo il distanziamento sociale di un metro con i compagni e di due con l’insegnante.

In tutte le aule sono previsti banchi singoli e dovranno essere garantite le distanze di sicurezza. Sarà cura dei docenti vigilare sul rispetto di tutte le misure di prevenzione.

Durante la permanenza all’interno dell’edificio dovrà essere rigorosamente rispettato il divieto di uscire dalle aule se non in casi di necessità. Nessun alunno dovrà uscire da solo dall’aula se non per motivi strettamente connessi alla necessità di recarsi ai servizi igienici.

I docenti e il personale A.T.A. saranno chiamati a vigilare e ad intervenire tempestivamente per evitare comportamenti impropri che potrebbero mettere a repentaglio l’incolumità di tutti, segnalando alla dirigenza comportamenti scorretti e il mancato rispetto delle regole.

Gli studenti rispetteranno rigorosamente le misure di distanziamento, evitando di muoversi dal proprio posto, se non strettamente necessario e comunque solo se autorizzati dal docente.

La posizione dei banchi è contraddistinta, a pavimento, da nastro adesivo colorato; all’esterno di ogni aula è indicato il numero degli alunni che essa può contenere.

Gli zaini contenenti il materiale didattico saranno tenuti appesi alla spalliera di ciascuna sedia, appesi al banco o sotto la sedia, così come gli indumenti (ad es. i cappotti).

Stessa misura va seguita da parte di tutto il personale scolastico.

Durante le ore di lezione non è consentito uscire se non per estrema necessità ed urgenza. In ogni caso il docente autorizzerà l’uscita degli studenti al massimo uno per volta e registrerà sia l’uscita che il rientro. Allo stesso modo gli insegnanti registreranno eventuali ingressi in aula da parte di collaboratori scolastici od altri docenti.

Durante le ore di IRC gli studenti frequentanti resteranno nella loro aula, mentre quelli che non si avvalgono di tale insegnamento saranno accompagnati dal personale scolastico in apposita aula e/o spazio didattico personalizzato per svolgere attività alternative, eccezion fatta per le prime e le ultime ore, per le quali sarà concesso l’ingresso posticipato o l’uscita anticipata.

In ogni aula è stato posizionato un dispenser igienizzante per le mani e le tastiere sono state ricoperte di pellicola trasparente da pulire o sostituire al cambio dell’ora.

Almeno ogni ora, per ogni spazio didattico, si richiede di arieggiare i locali. Il docente vigilerà su tale pratica.

Per quanto non indicato in questo documento si rinvia al Regolamento allegato al PTOF.

 

 

 

UTILIZZO DEI SERVIZI IGIENICI

Gli studenti avranno cura di accedere all’area dei bagni uno alla volta, evitando di sostare all’interno dell’antibagno. Nel caso in cui vi sia un altro studente, gli alunni aspetteranno nel corridoio. Al fine di evitare assembramenti, è opportuno promuoverne l’utilizzo anche in altre fasce orarie, rispettando le turnazioni ed evitando continue richieste di uscita. È necessario l’utilizzo della mascherina. L’accesso ai servizi igienici sarà controllato e vigilato dal Personale A.T.A.

 

PAUSA SOCIALIZZANTE

La pausa socializzante può avvenire sia in aula che all’esterno. In caso di condizioni meteo favorevoli, la ricreazione potrà svolgersi nel cortile, seguendo le stesse vie d’uscita utilizzate per gli ingressi. I Docenti garantiranno come di consueto la vigilanza, secondo il calendario orario predisposto, avendo cura che gli alunni permangano nell’area assegnata.

 

ATTIVITA’ MOTORIE

Per quanto riguarda le lezioni di Educazione Motoria, esse si svolgeranno preferibilmente all’aperto, compatibilmente con le condizioni atmosferiche, e dovranno prevedere sempre il distanziamento interpersonale di almeno due metri. Anche quando sarà necessario utilizzare la palestra, le attività dovranno essere tali da non prevedere il contatto fisico e svolte in modo da assicurare il distanziamento di due metri.

In base alle attuali indicazioni del CTS, nelle zone bianche le attività di squadra sono possibili ma, specialmente al chiuso, dovranno essere privilegiate le attività individuali. In zona gialla e arancione si raccomanda lo svolgimento di attività unicamente di tipo individuale.

Secondo l’andamento della curva epidemiologica sarà valutato l’uso di piccoli attrezzi che saranno comunque igienizzati al termine dell'attività.

Qualora la classe utilizzi degli attrezzi, questi saranno disinfettati prima del loro utilizzo da parte di un’altra classe.

Nel caso in cui le palestre dell’Istituto vengano concesse dall’Ente Locale proprietario ad altre Società o Associazioni, l’Ente Locale dovrà prendere accordi con la società per garantirne la pulizia approfondita e l’igienizzazione al termine delle attività stesse. Tale protocollo dovrà essere reso noto all’Istituto.

 

DISABILITÀ E INCLUSIONE SCOLASTICA

La presenza quotidiana a scuola degli alunni con bisogni educativi speciali, in particolare di quelli con disabilità, costituisce priorità irrinunciabile.

Gli studenti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina sono esonerati dall’indossarla. Per tutti gli alunni disabili e per gli alunni in condizione di fragilità saranno definite caso per caso le misure di prevenzione specifiche per i docenti e per gli studenti appartenenti alla stessa classe.

 

MATERIALE DIDATTICO

Gli studenti dovranno essere dotati di libri e materiale didattico ad esclusivo uso personale.

I testi delle verifiche potranno essere predisposti e distribuiti agli studenti, ma la produzione delle fotocopie e la distribuzione e lo scambio dei fogli deve essere effettuato dopo igienizzazione delle mani e indossando la mascherina chirurgica.

Sono comunque da preferire forme di verifica che prevedano l’uso di dispositivi elettronici, sia per la redazione da parte degli alunni che per la correzione da parte dei docenti.

 

INFORMAZIONE, FORMAZIONE E COMUNICAZIONE

Per gli alunni l’informazione sulle norme prevenzione dovrà essere fornita fin dal primo giorno di scuola a cura del docente della prima ora. Di tale attività informativa dovrà restare traccia nel registro di classe.

Anche per il personale scolastico è previsto un momento di informazione e formazione specifica sulle norme da rispettare per la prevenzione del Covid.

Per ogni aggiornamento sulle misure di prevenzione si rinvia al sito istituzionale e al Portale Argo.

 

Per quanto non contemplato nel presente documento, si rinvia alla normativa vigente, ai regolamenti d’Istituto allegati al PTOF, alle comunicazioni che sono state fatte nel corso degli anni scolastici 2019-20 e 2020-21 e alle ulteriori comunicazioni che seguiranno nel corso del corrente anno scolastico.

 

 

      Il Dirigente Scolastico

              Prof.ssa Viviana Ardica

(firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art. 3, c. 2 del D.lgs. n. 39 del 1993)

 

Allegati:
Scarica questo file (protocollo covid.pdf)protocollo covid.pdf645 kB

In primo piano

URP

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE "ETTORE MAJORANA"
Via Aldo Moro N.147 - 94018 Troina (EN)
Tel: 0935656154
PEO: enis01300v@istruzione.it
PEC: enis01300v@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. enis01300v
Cod. Fisc. 81001130863
Fatt. Elett. UFKYYR